05.06.2021

Pegasus 50, per navigatori blue water

Arriva dalla vicina Slovenia una barca a vela che può abbinare alla propulsione tradizionale un sistema ibrido per gli armatori che ne provano il desiderio importante.

Il sistema è stato presentato dal suo ideatore nel corso di uno dei numerosi convegni realizzati nella Torre di Alberatura e poi diffusi in streaming. Il modello è Pegasus 50, ha delle ambizioni di navigazione in alto mare con tutti i tempi e temperature e per questo propone un layout molto interessante di interni e coperta. Fatta per non essere affollata e non sullo schema tipico delle imbarcazioni che hanno anche una versione charter che hanno fino a 5 cabine.

Con un gioco di livelli diverso dal solito la sua dinette infatti è ben collocata sotto la deck house e ha una ampia visibilità e chi sta in pozzetto vi accede molto facilmente. Il pozzetto è ben protetto con vetrate e bimini con attrezzature fisse, solide e non “provvisorie”. Il piano di coperta è disegnato in maniera che sia possibile condurla in solitario, lasciano tranquilli gli ospiti. Una risposta “adriatica” ad alcuni modelli francesi che dominano il mercato delle imbarcazioni per le traversate atlantiche e popolano la fantasia dei navigatori estremi.

Diventa uno sponsor
del Salone Nautico
Venezia 2022

Maggiori informazioni